Quali sport praticare?


Alpinismo

Le valli di Lanzo hanno visto la nascita dell'alpinismo invernale con la prima ascensione dell'Uia di Mondrone da parte di Alessandro Emilio Martelli, Antonio Castagneri (dettoToni dei Tuni) e Luigi Vaccarone nel 1874 (su questa ascesa si potrà leggere un interessante resoconto curato dagli stessi alpinisti più di 100 anni fa nella sezione dedicata alle escursioni).

La sezione CAI di Lanzo (via Don Bosco 33, tel. 0123/3201117) presenta ogni anno un interessante programma
di escursioni con un programma specifico dedicato ai giovani.

Canoa e rafting
La Stura di Ala è percorribile in canoa da Chiampernotto a Ceres (4 km), ma sono numerosi i tratti navigabili nelle tre valli.
A Lanzo opera l'Associazione Sportiva Kayak valli di Lanzo, scuola nazionale di canoa fluviale (per informazioni tel. 0123/45721). La scuola propone un approccio alla canoa graduale e personalizzato, con una scelta di corsi e discese guidate oltre, a richiesta, tutto il materiale occorrente.
Il Centro Nazionale di rafting e canoa River Side (per informazioni telefonare allo 011/4363159) organizza discese e corsi di rafting, kayak, hot dog e hydrospeed. In valle il punto d'incontro è alla confluenza della Stura di Viù con quella di val Grande. Nei mesi di maggio, giugno e luglio vengono effettuate sia discese facili, adatte per i più piccini (7-14 anni), sia quelle classiche, che permettono un avvicinamento al contempo sicuro e entusiasmante; vengono anche proposti percorsi più impegnativi. Nello stesso periodo, e sempre sotto la guida di maestri di canoa, è possibile frequentare corsi di canoa sia settimanali che nella formula week-end.
L'O.K. Adventure Company è un'organizzazione turistico-sportiva che fornisce tutta l'attrezzatura necessaria per il rafting, la canoa/kayak, il canoraft, l'hydrospeed, il canyoning e il torrentismo. Per informazioni telefonare allo 011/8982844 o allo
0336/473478 (Gaetano La Porta).

Free-climbing
Sopra a Ceres, a Chiampernotto, 6 vie attrezzate vi attendono da febbraio a dicembre. Sempre nella stessa zona, ma ad 1 ora e mezzo di cammino dall'abitato, si trova lo Sperone Grigio di Plù con i suoi 3 itinerari in parte attrezzati, scalabili da maggio a novembre. Nella zona di Ala di Stura due sono le palestre da segnalare: Le Curbassere  con i suoi 5 itinerari da 60-180 metri percorribili quasi tutto l'anno e Crederian, 2 vie attrezzate di 50 metri. Infine vicino a Balme, a Ginevré, sono presenti ben 40 itinerari attrezzati scalabili da aprile a novembre, con altezze variabili tra i 10 e i 100 metri.

Maneggi
Vicino a Ceres, in frazione Goletto, sopra a Mezzenile, è presente un maneggio estivo.Per diversi anni è stato aperto anche il maneggio di Ala di Stura e del Piano della Mussa

Mountain- bike
La valle presenta alcuni itinerari di sicuro interesse. Per un approfondimento vedi la parte dedicata agli itinerari in mountain bike.

Parapendio
Sono molti i pendii della valle che permettono il decollo per i voli con il parapendio. Si va da zone facilmente raggiungibili con decolli facili (colle d'Attia, rifugio Karfen, Punta Croset, bivacco Molino, Alpe della Rossa, Ghicet di Sea, rifugio Gastaldi) a voli decisamente impegnativi come quelli dalla cima Leitosa, dall'Uia di Mondrone o dalla Bessanese.
I principali punti d'atteraggio sono ubicati a Mezzenile, in Bassa Valle, su un prato vicino alla stazione ferroviaria di Sabbione, a Villar d'Ala, a Mondrone, su un prato a pochi minuti dalla piazza del paese, nei pressi del campo sportivo, a Chialambertetto sulla destra idrografica della valle e al Pian della Mussa sulla sinistra del parcheggio.

Prima pagina           Home page                    Segue