Mondrone
seicento anni di storia.


VITA SOCIALE:
IL CIRCOLO MONDRONESE

 
                                                       

Io  mi auguro che nelle nostre Valli abbiano a sorgere
altri  volenterosi cultori delle memorie  storiche paesane.
                   
                                                                                           Silvio Solero


   Misi piede per la prima volta a Mondrone nel 1958, tredicenne. La cosa avvenne per puro caso: un mio compagno delle elementari, Augusto Laurent, conosceva Battista Solero (abitante a Torino) e da vari anni trascorreva le vacanze estive in valle. La mia prima impressione di fanciullo fu di un paesello operoso e vivace, dove, oltre al rinomato Albergo Regina, vi erano tre altri negozi e l'ufficio postale. L'economia locale era fondata sull'agricoltura e sull'affitto di abitazioni ai villeggianti nei mesi estivi. A noi ragazzi il poter trascorrere anche tre mesi a Mondrone procurava una gioia immensa. La nostra giornata in libertÓ era aperta al mattino dal servir Messa o al parroco Don Gerard o ai Padri Gesuiti che trascorrevano le vacanze in casa Droetto. I chierici poi ci ripagavano accompagnandoci in gita oppure in pineta, per interminabili partite a guardie e ladri. o ancora a giocare a calcio su un campetto sopra a Sant'Antonio, luogo che venne chiamato Pian dei Camosci. Si organizzavano poi sfide con i ragazzi di Martassina che risalivano la valle e che, arrivando esausti, regolarmente perdevano la partita  -  mezz'ora di mulattiera in ripida salita da Mondrone!
  In quegli anni l'amicizia leg˛ non solo noi ragazzi, ma anche i nostri genitori che trascorrevano a Mondrone le ferie d'agosto. Fu in loro che nacque l'idea di formare un Circolo -ora si direbbe un Club -apolitico, con lo scopo di promuovere aggregazione tra le famiglie e di creare, se possibile, delle strutture ricreative per noi giovani.
  L'idea del Circolo Mondronese ebbe certamente una prima gestazione giÓ nel 1966-1967, ma fu solo nel 1968, come leggiamo nel primo verbale d'assemblea del 20 agosto, che si stese lo statuto.
L' Articolo 1 cosý recita:
"II Circolo ha fra gli altri scopi quello di dare la posibilitÓ ai Soci di riunirsi in spirito di amicizia, di coltivare gli sport consentiti dalle condizioni d'ambiente e subordinatamente di offrire trattenimenti ricreativi".
  L'Articolo 8 precisa: La sede ufficiale del Circolo Ŕ a Mondrone (Saletta ex Mu-
  nicipio).

Home page                Indice                        Precedente              Segue