Si decide la data per la giornata del bimbo: il 5 agosto pare troppo presto a giudizio di Elisa M., meglio il 6; in concomitanza Adalberto B. solleva il problema della pesca, fissata in via provvisoria l'8 agosto; inoltre, annuncia di aver preso accordi con Ala per lo svolgimento di unica gara di pesca, vista l'impossibilità di svolgimento a Mondrone per il crollo del ponte del Pianard: la medesima gara si svolgerà più a valle, località Tomà.
Ferruccio S. ricorda che è necessario pensare all'accensione del forno, e propone il 7 per la giornata del forno; Pinuccio C. suggerisce il 5, ma il problema è non sovrapporre la giornata del forno alle bocce Lui&Lei, proposta per il 9.
Sottolinea Stefano C. che il 9 è giovedì, giorno di mercato e più utile sarebbe una diversa giornata.
Dopo un breve momento di discussione, si propone il 9 agosto per la scarpalonga, ma si avanza l'ipotesi della scarpalonga il 13 agosto.

Beppe B. suggerisce di iniziare a fissare le date per le manifestazioni tradizionali: il falò/vin Broulè con musica e danze il 14 fisso, la polentata il 18 fisso

Manuela F. suggerisce di svolgere una manifestazione di musica sganciata dal falò, come momento di aggregazione fra mondronesi; Giacomo S. propone come momento di socializzazione di trovarsi ogni sera in piazza alle nove con bottiglie da bere, piuttosto che stare davanti alla TV tutta la sera.
Stefano C. propone una serata informale di presentazione delle manifestazioni sulla scia della serata tenutasi due anni or sono (presidenza Visentin) con piccolissimo rinfresco e propone la data del 5.

In relazione al falò, si propone di illuminare anche la strada che passa di fronte a casa Laurent, essendo tratto piuttosto frequentato; si domanda a Franco C. la disponibilità di materiale (lampadine, fili, collegamento elettrico); Ferruccio ricorda che molti sono ormai abituati a scendere dall'altro percorso vicino a casa Viano, per cui suggerisce di illuminare entrambi.

Per la serata musicale, a parte il problema del farla o meno, la data del 9 pare troppo vicina, il 16 è coperta dalla processione.
La data prescelta è il 12 agosto.
La giornata gastronomica è fissata al 20 agosto, e Manuela (responsabile) propone di presentare piatti molto facili e già pronti, dopotutto l'importante è l'aggregazione, non la necessità di ricette complicate.
Il 5 agosto viene fissata la serata di presentazione delle manifestazioni, mentre Beppe solleva il problema della giornata della fotografia, sia per definire i limiti di età, sia per la data, sia per le modalità (giuria, etc...).

Manuela Facciotto, in qualità di insegnante ISEF si offre per l'organizzazione di un corso di fitness al campo per le signore e anche i signori su di peso con musica: specifica inoltre che non si tratta di semplici musichette o balletti, ma ginnastica seria per intrattenimento e aggregazione.
Maurilio si oppone, mentre Giacomo giudica la proposta con molto favore.
Maurilio si offre come sponsor per qualche manifestazione, poi ci si concentra sul problema della fotografia.

In tema di ragazzi, Stefano V. propone l'organizzazione di 5 tornei (bidone, volley, ping-pong, bocce, e calciobalilla), con premi finali dopo tutti i tornei in base a classifica che tenga conto di vari fattori; in particolare, propone di attribuire un tot di punti (max totale 60) per:
- la partecipazione al singolo torneo;
- la posizione raggiunta;
- l'iscrizione al Circolo;
- la data di iscrizione al Circolo;

Indice                                                                  Segue                  Pagina precedente                                     Home page