Edizione del 1 dicembre 2000

- Bollettino mondronese: la ricostruzione.

Mondrone - Dai nostri inviati Sara e Marco Visentin. Sabato 25 c.m. ero a Mondrone.
Eccovi the latest news.

1. La strada alternativa è stata completamente asfaltata , è scorrevole e nelle condizioni atmosferiche in essere è perfettamente percorribile.

2. La strada delle ville era completamente gelata alle 9 del mattino.Alle 12 un primo tentativo per liberare il tubo sotterraneo della raccolta acque piovane (a valle della griglia) è miseramente "naufragato" OPS !!!!
Secondo tentativo alle ore 14:30.
Sulla strada, in prossimità del primo tombino "fogna", è  stata effettuata, un' apertura di 1 metro cubo per poter identificare il tubo e poter creare un'apertura sullo stesso. Il tubo, di diametro 25 cm. era completamente intasato di nitta ( boia faust)
(sic! NdR).
Intervenendo con la sonda di pressione acqua e il tubo di risucchio , si è liberato il tratto a valle del tubo , aspirando di tutto (pietre, terra e altro). Alle 16 ora locale, dopo aver liberato la parte di tubo a monte, sono state riposizionate le griglie di protezione . I pochi presenti, 2 del
comune e un torinese di origini Polesane ( aveva già sperimentato l'alluvione ) hanno  benedetto la fine lavori brindando con del buon Jack Daniel ( la temperatura era in forte discesa ).
Con delle potenti draghe i validi lavoratori hanno ripulito il tratto di strada che va dalla casa Visentin alla casa Brugnone. Un pozzetto di ispezione sarà collocato dove era stato operato il buco e la voragine verrà richiusa quanto prima. La strada sarà ripulita fino alla sommità ma il problema del rio che defluisce in superficie rimane ancora aperto.
La vita riprende lentamente a Mondrone .

3. La neve e' oramai presente sul territorio , risulta difficile individuare quali altri lavori potranno essere effettuati a Mondrone. Speriamo in bene.

A presto
Sara e Marco Visentin


- Bollettino mondronese: il tempo.

In aggiunta alle preziosissime notizie che ci sono state fornite da Marco&Sara Visentin, segnaliamo che nel pomeriggio di domenica 26 si è verificato un peggioramento delle condizioni atmosferiche con bufera di neve che ha interessato principalmente la zona intormo a Martassina e centri limitrofi. Ci si augura che il comune di Ala mantenga sempre pulite e adeguatamente "salate" le strade, specie i tratti più ripidi della nuova variante, per evitare il formarsi di lastre di ghiaccio che renderebbero quasi impossibile, oltreché pericolosa la percorrenza della strada medesima.

- Novità: foto della nuova strada.

Sono state inserite nuove foto relative alla variante costruita tra Martassina e Mondrone.
Chiaramente è molto difficile apprezzare la realtà in base ad alcune immagini, ma sono sicuro che chi non è ancora stato a Mondrone le troverà interessanti!

Vai alla pagina con le foto della variante

Indietro
Home page