Edizione del 12 novembre 2000

- Testimonianza di chi c' stato.
LA STRADA NUOVA C'E', MA

La strada nuova stata completata, se cos possiamo dire. Nel senso che una sorta di "striscia" che collega Martassina a Mondrone ora esiste; tuttavia, le condizioni di questa presunta strada non sono certamente quelle che si potrebbe aspettare. Pubbliachiamo qui di seguito un breve resoconto che ci stato inviato via email da parte di chi ha gi avuto modo (purtroppo) di percorrerla con l'auto.

"Finalmente ieri sono riuscito dopo un mese a riavere la mia auto!! (ndr. Fulvio aveva dovuto abbandonare la propria auto a Mondrone, essendo salito in paese il giorno in cui si verificata l'alluvione
Ho percorso in discesa la " nuova strada": il primo tratto da villa Richiardi a San Rocco facilmente percorribile, poi vi un tratto in piano di pista tracciata sconnessa e quindi iniziano i problemi: infiltrazioni di acqua e ruscelli (ghiaccio o fango a seconda della temperatura), le due frane della sovrastante provinciale che incombono (non sono state rimosse n fatte crollare del tutto), una pendenza incredibile nell'ultimo tratto sicuramente non transitabile manco con l'asfalto dai camion e, in condizioni di neve , percorribile solo con la slitta di Babbo Natale. Non so se e quando sar modificata, ma come attualmente, non pensabile immaginarla al posto della vecchia provinciale".
Fulvio Lai

Insomma, per ora la strada non sembra certo essere una soluzione definitiva, anzi, neppure sembra idonea a consentire il traffico ordinario, specie per quello che riguarda i mezzi pesanti provenienti da Balme. Si spera che, ora, i mezzi meccanici che sono necessari per riparare i danni nel e fuori dal paese possano arrivare e si inizi, (celermente, considerando il rischio neve), la ricostruzione della strada effettiva.
Per ora le notizie sono queste.
Nei prossimi giorni altri aggiornamenti, e prestissimo foto spettacolari scattate DURANTE l'alluvione.
Grazie ancora a Fulvio Lai per la collaborazione.

SC

Indietro
Home page